#egitto

La verità sul caso Harry Quebert di Dicker

Sono rientrata al Cairo da pochi giorni, dopo una vacanza a Zurigo di 10 giorni in cui ho conosciuto la mia prima nipotina, figlia di mio fratello.

La tristezza di ritornare al caos del Cairo, mi ha spinto a leggere il libro di Dicker ” la verità sul caso Harry Quebert”.

Il libro narra la storia di uno scrittore Marcus, incapace di pubblicare il secondo libro entro i termini stabiliti dalla sua casa produttrice.

L’unica fonte d’ispirazione è il suo maestro Harry, professore dell’Università in cui Marcus scopre l’arte della scrittura e il suo talento.

Rifugiandosi nella mente del suo mentore, ritrova la forza di scrivere ma, le pagine restano bianche.

Un giorno riceve la telefonata di Harry, il quale disperato chiede il suo intervento per essere scagionato dall’accusa di aver ucciso Nola. l’unica donna che ha amato, e una povera anziana rimasta vedova.

Marcus dovrebbe non impicciarsi in quell’assassinio, perché potrebbe portarlo alla rovina.

Ma non abbandonerebbe il suo mentore, il suo unico amico, per la paura di essere travolto da una storia orrenda, da un amore tra un uomo adulto e una giovane quindicenne.

Dicker, l’autore del libro, racconta questo thriller, in 760 pagine di pura follia.

Perché mi è piaciuto?

Perché anche quando tutto sembra essere scontato, la pagina seguente ribalta la storia.

I dialoghi tra Marcus e Harry sono degni di lettura.

Le parole dei vari dialoghi tra lo scrittore e il mentore sono piene di significato e autorevoli.

Il rapporto tra Marcus e la madre è esilarante. La classica madre che spera di trovare una nuora per il proprio figlio, e che si batte per non morire prima di essere chiamata nonna.

I protagonisti secondari diventano primari, e viceversa.

Le 760 pagine, sono scorrevoli. Non si ha la brama di portare il libro a termine ma piuttosto di scovare tra i dettagli, la possibile connessione con l’omicidio.

Se avete letto il libro, cosa ne pensate? Vi è piaciuto?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...